X
Menu

A scuola di pasta fresca


Qui nella zona del Trasimeno è una tradizione consolidata mangiare di domenica la pasta all’uovo fatta in casa. Sembra un’operazione difficile, ma è più semplice di quanto si pensi, soprattutto se si ha una maestra come la nonna Fernanda.

Guarda il video per imparare maestra d’eccezione Nonna Fernanda

Ingredienti per 4 persone:

4 uova intere,

100 gr di farina 0,

un pizzico di sale,

acqua per impastare

 

Procedimento

In una spianatoia (una superficie liscia di legno) si mette la farina, si scava una buca al centro (la cosiddetta fontanella), si versano le uova, un pizzico si sale e con una forchetta si iniziano ad amalgamare gli ingredienti. Se la quantità di liquido non è sufficiente, bagnare con poca acqua. Impastare gli ingredienti e fino a creare una palla liscia di colore giallo. Per impastare occorrono circa 20 minuti. Fari riposare l’impasto per mezz’ora sotto una pellicola per alimenti, tagliarlo in seguito a metà e iniziare a stenderlo con l’aiuto di un mattarello, finchè la sfoglia non sarà spessa un millimetro circa. Far asciugare la sfoglia e poi tagliarla con un coltello affilato. Tagliando a rombi irregolari si otterranno i cosiddetti maltagliati, oppure prendere la sfoglia, iniziare ad arrotolarla ai lati e iniziare a tagliare orizzontalmente per ottenere striscioline regolari. Se sono larghe pochi centimetri avremo fatto le tagliatelle, se sono più spesse avremmo fatto le pappardelle (1 cm massimo).

Cuocere per pochi minuti in acqua salata e poi condire con sugo a piacere (ragù, pomodoro, funghi, verdure…)

 

Buon divertimento e buon appetito!!!!